Rovescio

ROVESCIO [ro.’vɛʃ.ʃo] sostantivo singolare maschile

Questo mese la scelta della parola è stata dettata dal tempo: fuori pioveva. Un furioso rovescio temporalesco. Un rovescio e basta.  Una «r» e una «s» che si arrotolano su se stesse e scivolano via. Uno scroscio, un capovolgimento.

E così sono venuti fuori dei racconti perturbanti e dispettosi come uno specchio che rimanda un’immagine diversa da quella che vorremmo vedere: al rovescio. Un universo diverso, sottosopra, al contrario che è troppo in là nel futuro o bloccato nel passato come un disco rotto che non va più avanti.

Certo poi è anche buttare fuori tutto, letteralmente, vomitandolo, e accettando lo scorrere delle cose che non vanno mai come ci aspettavamo.

Leggi i testi sulla parola a partire da lunedì 4 dicembre